Categories: CONCERTI
      Date: Nov 27, 2019
     Title: CONCERTO 10 DICEMBRE: IDÉE FIXE 
Martedì 10 dicembre, alle ore 20.30 in Sala Mozart, si terrà il concerto Idée fixe, evento finale del corso di Alta Composizione Musicale tenuto dal M° Azio Corghi e dal M° Mauro Bonifacio. L'Ensemble FontanaMIX, Marco Ignoti, clarinetto/clarinetto basso, Sebastiano Severi, violoncello, Walter Zanetti, chitarra/chitarra elettrica e Stefano Malferrari, pianoforte, eseguirà musiche di Luisa Antoni, Irene Calamosca, Annachiara Gedda, Pietro Magnani, Diana Montanari, Paola Samoggia, Federica Volante. Ingresso libero fino ad esaurimento dei posti disponibili.


Martedì 10 dicembre, alle ore 20.30 in Sala Mozart, si terrà il concerto Idée fixe, evento finale del corso di Alta Composizione Musicale tenuto dal M° Azio Corghi e dal M° Mauro Bonifacio. L'Ensemble FontanaMIX, Marco Ignoti, clarinetto/clarinetto basso, Sebastiano Severi, violoncello, Walter Zanetti, chitarra/chitarra elettrica e Stefano Malferrari, pianoforte, eseguirà musiche di Luisa Antoni, Irene Calamosca, Annachiara Gedda, Pietro Magnani, Diana Montanari, Paola Samoggia, Federica Volante. Ingresso libero fino ad esaurimento dei posti disponibili.

 

A 150 anni dalla morte Hector Berlioz – quale piccolo tributo e rifermento alla sua opera e alla sua figura – abbiamo chiesto ai compositori iscritti all’Accademia Filarmonica di misurarsi con il concetto di idée fixe all’interno di una forma musicale.

Berlioz – autore, a metà Ottocento, di un lavoro tecnico-teorico fondamentale come il Grande trattato di strumentazione e orchestrazione – ha disseminato le sue composizioni di innovazioni tecniche e musicali (nuove combinazioni timbrico-armoniche, nuove invenzioni ritmiche, disposizione spaziale degli strumenti) in un’utopica visione capace di fondere poesia, spiritualità, nobiltà d’espressione insieme al senso del grottesco e del demonico.

Idée fixe, in psicologia, potrebbe far riferimento a un’ossessione, un disturbo ossessivo-compulsivo. Che cosa può significare oggi in una composizione nuova? Quali stimoli creativi può suscitare in un compositore attuale e quali nuovi rapporti possono essere indagati fra la ricorrenza/ripetizione di un materiale, la sua immagine in temini di suono e la direzionalità di una forma musicale che vive nel tempo?

Sette compositori, ognuno portatore di una propria originale lettura di questo tema, ce lo rivelano nel concerto eseguito dall’Ensemble FontanaMIX.