Siete qui:: Archivio Biblioteca / Informazioni Generali

Informazioni

 

Consultazione fondi antichi e rari

 

La Biblioteca dell’Accademia Filarmonica conserva nella sezione Fondi antichi (FA1 e FA2), opere di teoria musicale e scritti sulla musica (sec. XVI-XIX), manoscritti musicali, carteggi e documenti di grande interesse musicologico e di particolare pregio storico-artistico.

Con l’esclusivo fine di tutelare i documenti appartententi ai Fondi antichi, sono ammessi alla consultazione soltanto gli studiosi che dimostrino di condurre su tali fonti, ricerche scientifiche di carattere musicologico, storico-bibliografico o catalografico. Il Fondo libretti d'opera è consultabile direttamente online.

La consultazione è consentita in un’ apposita sala della Biblioteca, sotto sorveglianza di un incaricato. E' richiesto un documento di identità (Passaporto, Carta di identità, Tessera ministeriale di riconoscimento Mod. AT, Patente di guida e documenti equivalenti di altri paesi, purchè muniti di fotografia). Non sono ritenute sufficienti tessere rilasciate da enti o istituzioni. È obbligatoria la compilazione accurata di un modulo apposito di richiesta.

È consentita inoltre la riproduzione digitale del documento per uso personale fino ad un massimo di cinque scatti, con mezzi propri, in presenza di un incaricato della Biblioteca. L’utente dovrà scaricare contestualmente su un computer della Biblioteca il materiale riprodotto. La pubblicazione delle riproduzioni così ottenute, su qualsiasi supporto, è vietata, secondo le disposizioni di legge, e può essere autorizzata esclusivamente dietro domanda scritta e previo pagamento dei diritti.

La consultazione dei repertori bibliografici in sala è libera.

La consultazione di edizioni moderne presso la Biblioteca dell’Accademia è consentita solo nel caso in cui l’opera, da ricerche effettuate sull’opac SBN, non fosse già presente in altre biblioteche.