Siete qui:: Concerti / Musica in rete | Febbraio-Marzo 2021
Musica in rete. Il Sabato con l'Accademia

Musica in rete. Il Sabato con l'Accademia

 

Musica in rete

Il Sabato con l’Accademia

Tornano gli appuntamenti con la musica in streaming

sul canale YouTube dell’Accademia Filarmonica di Bologna

A partire da sabato 27 febbraio, alle ore 17

Da sabato 27 febbraio, e fino al 27 marzo, l’Accademia Filarmonica di Bologna torna in streaming con quattro nuovi concerti al sabato pomeriggio (ore 17), attraverso il canale YouTube dell’Accademia.

La rassegna musicale online “Musica in Rete. Il Sabato con l’Accademia”, inaugurata dall’istituzione lo scorso novembre, per non mancare al settimanale appuntamento concertistico con il suo affezionato pubblico, propone ancora una volta due formazioni d’eccezione: il Trio Ceccanti-Ceccanti-Fossi, conosciuto e amato dal pubblico bolognese e già ospite sul palco della Sala Mozart, costituito da Duccio Ceccanti, violino, Vittorio Ceccanti, violoncello, e Matteo Fossi, pianoforte, e il Duo pianistico Eleonora e Beatrice Dallagnese, due giovanissime sorelle e gemelle di grande talento, già vincitrici di numerosi e importanti premi, per la prima volta ospitate dall’Accademia Filarmonica di Bologna.

Il protagonista dei primi due appuntamenti è, quindi, il Trio Ceccanti-Ceccanti-Fossi che eseguirà sabato 27 febbraio il Trio in Re maggiore op. 70 n. 1 per pianoforte, violino e violoncello, “Gli spettri” di Beethoven, e sabato 6 marzo il Trio in Re maggiore n. 1 op. 38 per pianoforte, violino e violoncello di Reinecke.

Sabato 20 marzo sarà la volta di Eleonora e Beatrice Dallagnese che, alternandosi in esecuzioni a due e quattro mani, eseguiranno la Sonata n. 2 op. 19 di Skrjabin, lo Scherzo op. 54 n. 5 di Grieg e Six Épigraphes Antiques di Debussy. Le sorelle saranno protagoniste anche del quarto appuntamento, in programma sabato 27 marzo, con le musiche di Chopin Notturno op. 27 n. 1, Skrjabin Sonata n. 5 op. 53, e Schubert Allegro “Lebensstürme” D 947.

I concerti sono gratuiti e visibili sul canale YouTube dell’Accademia Filarmonica di Bologna.

Il calendario e i programmi dei concerti:

Sabato 27 febbraio, ore 17

Trio Ceccanti-Ceccanti-Fossi

Ludwig van Beethoven (1770 – 1827), Trio in Re maggiore op. 70 n. 1 per pianoforte, violino e violoncello, “Gli spettri”

Sabato 6 marzo, ore 17

Trio Ceccanti-Ceccanti-Fossi

Carl Reinecke (1824 – 1910), Trio in Re maggiore n. 1 op. 38 per pianoforte, violino e violoncello

Sabato 20 marzo, ore 17

Beatrice Dallagnese
Aleksandr Skrjabin (1872 – 1915), Sonata n. 2 “Sonate-Fantaisie” in Sol diesis minore op. 19
Edvard Grieg (1843 – 1907), Scherzo op. 54 n. 5 da Lyric Pieces

Eleonora e Beatrice Dallagnese
Claude Debussy (1862 – 1918), Six Épigraphes Antiques


Sabato 27 marzo, ore 17

Eleonora Dallagnese
Fryderyk Chopin (1810 1849), Notturno op. 27 n. 1
Aleksandr Skrjabin (1872 – 1915), Sonata n. 5 in Fa diesis maggiore op. 53

Eleonora e Beatrice Dallagnese
Franz Schubert (1797 – 1828), Allegro in La minore “Lebensstürme” D 947


TRIO CECCANTI-CECCANTI-FOSSI

Duccio Ceccanti, diplomato con lode con Andrea Tacchi, si è perfezionato con Salvatore Accardo, Felix Andriewski, Stefan Gheorghiu e Boris Belkin, iniziando giovanissimo la carriera concertistica che lo ha visto ospite in prestigiosi festival e istituzioni concertistiche in Italia, nelle principali capitali europee e in Sud America, Stati Uniti ed Egitto.

Membro del Quartetto Klimt e violino solista di Contempoartensemble, esegue prime assolute a lui dedicate lavorando a stretto contatto con i maggiori compositori contemporanei. Ha inciso per Arts, Brilliant, Stradivarius, Naxos e per la rivista Amadeus ottenendo successo di critica internazionale. Insegna violino alla Scuola di Musica di Fiesole e al Conservatorio di Monopoli.

Nel 2017 per meriti artistici, è stato insignito del Premio Lorenzo il Magnifico.

Vittorio Ceccanti si laurea con la menzione d'onore alla Hochschule di Stoccarda con Natalia Gutman. Diciassettenne debutta alla Musikverein di Vienna con il concerto di Lalo e l'Orchestra della Radio e al Teatro San Carlo di Napoli con il concerto di Saint-Saens trasmesso da RAI 3. Inizia un’intensa carriera internazionale che lo porta a esibirsi in Europa, Asia e Americhe.

Seguono i successi come solista al Concertgebouw di Amsterdam, al Festival di Praga, al Teatro Coliseo di Buenos Aires, al Festival di Huddersfield e nelle maggiori Istituzioni musicali italiane.

Con l’integrale delle sonate di Beethoven debutta alla “Bunka Kaikan Recital Hall” di Tokyo, alla “LG Art Hall” e alla “Kumho Art Hall” di Seoul, e con il Triplo Concerto di Beethoven al prestigiosissimo "Seoul Arts Center".

Si esibisce come solista sotto la direzione di Steinberg, Maxwell Davies, Neuhold, Urbini, Caldi, Pinzauti, Lupes, Balan, Garbarino, Kim, De Vriend, Sardelli. Collabora con musicisti come Vengerov, Repin, Berezovsky, Gitlis, e in duo con Matteo Fossi e con Bruno Canino.

Più di una ventina le incisioni discografiche per EMI, BRILLIANT, AMADEUS, STRADIVARIUS, NAXOS.

Matteo Fossi, fiorentino, ha avuto come principali maestri T. Mealli, P. Farulli, M. Tipo, P. N. Masi, il Trio di Milano, M. Rostropovich, M. Pollini. Molto attivo come concertista fin da giovanissimo, è uno dei più attivi e versatili cameristi italiani: suona in duo con la violinista Lorenza Borrani, nel 1995 ha fondato il Quartetto Klimt, e nel 2006 il duo pianistico con Marco Gaggini, formazioni con cui ha un’intensa attività internazionale. Fossi si è esibito in tutte le principali stagioni italiane e in importanti teatri e festival in tutta Europa, USA, Brasile, Cina, Sud Corea, anche come solista con l’orchestra. Le sue numerose incisioni per Decca, Universal, Nimbus, Hortus, Tactus, Amadeus, Stradivarius, Brilliant, hanno vinto prestigiosi riconoscimenti internazionali. Collabora regolarmente con artisti internazionali. Molto attivo anche come didatta, insegna pianoforte all’ISSM di Siena e musica da camera alla Scuola di Musica di Fiesole, di cui è stato Vicepresidente.

DUO DALLAGNESE

Eleonora e Beatrice Dallagnese sono sorelle gemelle di 20 anni e vivono a Oderzo (TV).

Hanno iniziato lo studio del pianoforte all'età di 4 anni sotto la guida del M° Eleonora Mometti.

Nel 2015 sono state ammesse alla prestigiosa Accademia Pianistica Internazionale “Incontri col Maestro” di Imola; hanno studiato con M° Ingrid Fliter e M° Stefano Fiuzzi nella classe di pianoforte e con il M° Nazzareno Carusi nella classe di musica da camera. Attualmente si stanno perfezionando con M° Ingrid Fliter e M° Boris Petrushansky. Dal 2015, inoltre, studiano con il M° Alberto Nosè.

Nel 2018 si sono diplomate al Conservatorio “C. Pollini” di Padova, entrambe con il massimo dei voti, lode e menzione d’onore.

Hanno partecipato a masterclass tenute dal M° Selma Chicco Hajdin, M° Gloria Campaner, M° Federico Colli, M° Jerome Lowenthal, M° Natalia Trull, M° Franco Scala, M° Andrè Gallo e M° Lilya Zilbertstein.

Nel 2015 e 2016 hanno frequentato le masterclass “Progetto IMC” dell’Associazione Kymbala di Campli (TE) risultando, in entrambe le edizioni, le migliori allieve tra tutti gli strumenti. Ciò ha permesso loro di esibirsi al Festival Florio di Favignana (TP) e al Teatro Comunale de L’Aquila con l’Orchestra Sinfonica Abruzzese preparandosi con il M° Marco Zuccarini.

Anche nel 2017 al corso di perfezionamento “Master 4 strings” di Pistoia, sotto la direzione artistica del M° Simone Gramaglia, sono risultate le migliori allieve tra tutti gli strumenti, permettendo loro di esibirsi al Teatro Vittorio Emanuele di Messina e a Barcellona P. G. per l’Associazione “V. Bellini” di Messina.

Tengono regolarmente concerti in veste di soliste, duo a quattro mani e due pianoforti. Si sono esibite in alcune delle più prestigiose stagioni concertistiche come l’Accademia Filarmonica di Verona presso l’Ateneo dell’Università di Verona (2017), Società del Quartetto di Milano presso la Sala Puccini del Conservatorio G. Verdi (2018) e Imola Summer Festival presso il Teatro dell’Osservanza (2018).

Nel 2016 Steinway & Sons Italia le ha invitate ad esibirsi in concerto per il Piano City Milano.

Nel giugno 2017, in seguito alla vittoria dell ‘American Protégé Competition di New York, si sono esibite allo Stern Auditorium/Perelman Stage della Carnegie Hall di New York. Inoltre hanno tenuto un recital al Fazioli Showroom presso Faust & Harrison Pianos di New York.

Nello stesso anno hanno collaborato al progetto “Mousiké” con la pianista Gloria Campaner e il visual artist Natan Sinigaglia.

Nel 2018 hanno suonato con l’Amadeus Piano Duo, formato dal M° Alberto Nosè e M° Valentina Fornari, presso la Pinacoteca di Brera a Milano su invito di Yamaha Italia in coordinamento con la Ricordi.

Nel 2019 sono state invitate dal M° Franco Scala, fondatore e direttore dell’Accademia Pianistica di Imola, ad esibirsi per il concerto dedicato all’equipollenza dei diplomi accademici in lauree al Teatro Ebe Stignani di Imola con la presenza del Ministro dell’Istruzione Marco Bussetti e del presidente dell’Accademia Corrado Passera.

Nel 2017 e 2019 si sono esibite al Palazzo Sersanti per le giornate d’autunno organizzate dal FAI (Fondo Ambiente Italiano).

Inoltre si sono esibite in tutta Italia e all’estero tra cui Roma (Banca d’Italia), Milano (Società del Quartetto, Pinacoteca di Brera e Piano City 2016, 2018), Venezia (palazzo Cavagnis e palazzo Albrizzi), Padova (Auditorium Pollini, festival Cristofori e Agimus), Oderzo (Teatro Cristallo, Teatro Brandolini e Auditorium Ascom), Conegliano (Teatro Accademia), Lignano Sabbiadoro (Sala Darsena e Terrazza a mare), Imola (Teatro Ebe Stignani, Teatro dell’Osservanza, Sala Mariele e Palazzo Sersanti), Pistoia (Auditorium Mabellini e palazzo De Rossi), Rovigo (Conservatorio “F. Venezze”), San Donà di Piave (Teatro Metropolitano Astra e Auditorium Leonardo da Vinci), Bassano del Grappa (Amici della musica “Giorgio Vianello”), Verona (Accademia Filarmonica e palazzo della Gran Guardia), Malcesine (Castello Scaligero), Valeggio Sul Mincio (Castello Scaligero), Lazise (Dogana Veneta), Legnago (Teatro Salieri), Ravenna (Teatro Alighieri e Palazzo Teodorico), Bologna (Teatro Comunale e per la stagione concertistica “Conoscere la musica”), Monferrato (Monferrato Classic Festival), L’Aquila (Teatro Comunale), Riccione (Villa Mussolini), Perugia (Sala dei Notari), Firenze (Accademia Cristofori), Palermo (Piano City 2018), Messina (Teatro Vittorio Emanuele), Salisburgo (Wiener Saal), Piła (Sala Miejska) e New York (Carnegie Hall Stern Auditorium e Faust & Harrison Pianos Fazioli showroom).

Hanno suonato, in qualità di soliste, con l’Orchestra Sinfonica Abruzzese, l’Orchestra Filarmonica di Bacau e la Virtuosi Brunensis Orchestra.

Prossimamente terranno concerti al Teatro Ebe Stignani di Imola, al Teatro Comunale di Bologna, al Monferrato Classic Festival, per “Amici della musica di Padova” presso la Sala dei Giganti e per “Piano City Pordenone”.

In programma hanno anche la registrazione di brani di Schumann all’interno del progetto sull’integrale del compositore tedesco organizzato dall’Accademia di Imola.

Hanno partecipato a concorsi nazionali e internazionali sia come soliste che in duo ottenendo numerosi primi premi sia in veste di duo pianistico e che in repertorio solistico.