Siete qui:: Formazione / L'esecuzione musicale storicamente informata

L'esecuzione musicale storicamente informata

 

L'esecuzione musicale storicamente informata
Seminari quindicinali teorico-pratici
Inizio: novembre 2018
Docente: Romano Vettori

“Super librum”

la didattica del canto figurato nel tardo rinascimento e nel primo ‘600

Nel 450° anniversario della nascita di Adriano Banchieri (1568-1634)

Negli anni recenti la prassi esecutiva direttamente fondata sulle modalità storiche di apprendimento ha riscosso sempre maggiore interesse, sia nella musicologia storica sia nella didattica.

Il corso è basato sulla didattica propugnata dal compositore, teorico e didatta bolognese Adriano Banchieri. È rivolto sia a cantanti sia a strumentisti, con interessi specifici nella musica antica, o anche attivi nel repertorio moderno. Oltre a fornire basi storicamente informate, il corso sviluppa gli elementi base della lettura musicale (vocale e strumentale), la creatività, la concentrazione e la memoria, il senso dell’intonazione ed il suo controllo, individuale e nella pratica d’assieme.

Il corso è esemplato sul programma di studio riconosciuto in ambito accademico presso il Conservatorio “G. Tartini” di Trieste (3 crediti).

Programma

I. Parte Teorica

i) Elementi base del “canto fermo”

ii) Elementi base della “musica figurata”

iii) Elementi base del contrappunto

II. Parte Pratica

i) Esercitazioni nell’emissione vocale (intonazione e controllo degli intervalli melodici ed armonici) - intonazione naturale, pitagorica e temperata

ii) Esercitazioni di “canto fermo” (negli otto toni ecclesiastici)

iii) Pratica vocale e strumentale “super librum” (contrappunto alla mente) bicinium (contrapuntus simplexdiminutussyncopatus) e falsobordone tardo-rinascimentali (nei dodici toni del canto figurato)

iv) Prassi del basso continuo nel primo Seicento (per tastieristi)


Materiali didattici

Testo storico di base:

Adriano Banchieri, Cartella musicale nel canto figurato, fermo e contrappunto, Venezia, G. Vincenti 1614 (rist. anastatica Bologna, A. Forni, 1968 (Bibliotheca Musica Bononiensis II, 26)

Agli allievi verranno forniti gratuitamente testi musicali e studi sugli argomenti trattati (pubblicazioni dell’A.M.I.S. Antiquae Musicae Italicae Studiosi – Centro studi “G. Vecchi” presso l’Accademia Filarmonica di Bologna)

Bibliografia:

Busse Berger Anna M., La musica medievale e l'arte della memoria (a c. di C. Vivarelli), Subiaco, Fogli Volanti, 2008.

Canguilhem Philippe, L'improvisation polyphonique à la Renaissance, Paris, Classiques Garnier, 2015 («Arts de la Renaissance europèenne», 5).

Ginevra Stefano, La tecnica vocale, dispensa per il Corso di aggiornamento in Educazione Musicale S.I.E.M., Fermo, 1980 (rielaborazione di R. Vettori – Conservatorio di Trieste, 2014).

Janin Barnabé, Chanter sur le livre, Manuel pratique d’improvisation Renaissance (XVe et XVIe siècles), 2e edition, Lyon, Symétrie, 2014.

Lorenz Ralph, Devore Richard, Teaching Ear Training Using Medieval and Renaissance Music, «Journal of Music Theory Pedagogy», XIV, 2000.

Thomas Alban, Jouons et Chantons sur le Livre, I, Countrepoint à 2 Voix, Dermamont, Musique à la Renaissance 2011.

Requisiti per partecipare

Il corso è rivolto a cittadini italiani e stranieri in possesso di conoscenze musicali di base (lettura ritmica e melodica), di Licenza di Teoria e Solfeggio o di Teoria, Ritmica e Percezione musicale (livello A3) rilasciate da Conservatori di Stato, o titoli equivalenti.

Modalità di ammissione

L’ammissione allo stage verrà stabilita dal docente sulla base del curriculum vitae e dei titoli di studio che il candidato dovrà inviare. Nel primo incontro verrà organizzato un breve test di verifica delle competenze richieste.

NOTA: i candidati che non verranno ammessi in qualità di allievi effettivi avranno facoltà di partecipare alle lezioni in qualità di uditori.

Quote di partecipazione

• € 350,00 per l’iscrizione e la frequenza alle lezioni

• € 100,00 per gli uditori

I viaggi sono a carico del partecipante.

Scadenze e contatti

La domanda di partecipazione, corredata di CV ed eventuali titoli di studio, dovrà pervenire entro e non oltre giovedì 11 ottobre 2018, via mail al seguente indirizzo: segreteria@accademiafilarmonica.it

Scarica la domanda di partecipazione

Segreteria della Regia Accademia Filarmonica di Bologna

Via Guerrazzi 13, 40125 Bologna

segreteria@accademiafilarmonica.it

Tel. 051 222997 - Fax. 051 224104

Avvertenza

La mancata ammissione al corso, la rinuncia al medesimo o la mancata partecipazione alle lezioni non daranno diritto al rimborso delle quote versate.

Luogo ed orari delle lezioni

Il corso si terrà presso la Biblioteca dell’Accademia Filarmonica di Bologna, Via Guerrazzi 13 da novembre 2018 a gennaio 2019 e si articolerà in 5 fine settimana per un totale di 27 ore, secondo il seguente calendario:

Novembre 2018

Sabato 10 ore 15.00-18.00

Domenica 11 – ore 10.00-13.00

Sabato 24 ore 15.00-18.00

Domenica 25 – ore 10.00-13.00

Dicembre 2018

Sabato 8 ore 15.00-18.00

Domenica 9 – ore 10.00-13.00

Gennaio 2019

Sabato 12 ore 15.00-18.00

Domenica 13 – ore 10.00-13.00

Domenica 27 ore 15.00-18.00

Attestato di frequenza

Al termine del corso l’Accademia Filarmonica rilascerà un attestato di frequenza, con l’indicazione: “Programma di studio del corso di Contrappunto alla mente medievale e rinascimentale riconosciuto presso il Conservatorio Statale di Musica “G. Tartini” di Trieste (3 CFA)”

 

Scarica la domanda di partecipazione